Menu Chiudi

Programmare l’AMF 2019 è stato senz’altro una questione di passione e competenze, artistiche, amministrative, informatiche, digitali e grafiche ma soprattutto una questione di grande desiderio, ambizione e volontà di coniugare musica e luoghi della musica, in modo che ognuno possa godere di Levanto in musica e della musica a Levanto.
Levanto rappresenta bellezza e armonia, tra vallata e mare, una storia millenaria, architettura rurale, civile e religiosa rappresentativa di diverse epoche nonché qualità nella ricettività, nella eno-gastronomia, nella accoglienza, nelle produzioni locali: tutto ciò converge nell’AMF 2019, con tanta cooperazione di tanti soggetti, residenti, volontari, amministrazione, commercio, operatori, tecnici.
Un grande regalo per Levanto, l’AMF2019, ma anche- e soprattutto- l’occasione per dimostrarne capacità e potenzialità.
Quanto all’offerta musicale, il pubblico ne potrà apprezzare la varietà e la qualità: la coniugazione del multiforme violoncello, strumento di Massimo Amfiteatrof, in molte delle sue manifestazioni, le molte  contaminazioni, l’occasione fornita a giovani talenti, la cooperazione con i luoghi della formazione musicale, conservatori e liceo musicale liguri e con prestigiosi Festival, grandi nomi, concerti classici, e una rappresentazione teatrale che parla di genio musicale.
Musica, davvero, per tutti, troverete nel programma!
La grafica, concepita e realizzata da un giovane talento, è stata curata per essere chiara e attraente, così come la comunicazione, tramite il sito e i social media, frutto di passione e competenza digitale.
Una particolarità sarà la comunicazione tramite il media partner Radio Levanto Valdivara durante tutto il periodo del Festival… una sorpresa.
La declinazione di AMF2019 in Amfiteatr-off e Amfiteatr-out, consentirà di percorrere i temi musicali con parole e musica e di avere informazioni per vivere il Festival anche tra un concerto e l’altro, godendosi le offerte escursionistiche, gastronomiche, ricettive e commerciali di Levanto.
ENJOY!

Ago
5
Lun
CelloPlay: BaRocko- da Vivaldi ai Queen @ Casinò Municipale
Ago 5@21:30
CelloPlay: BaRocko- da Vivaldi ai Queen @ Casinò Municipale

CelloPlay Quartet nasce nel 2015 dal desiderio di quattro musicisti che da anni si conoscono e lavorano insieme, in multiformi contesti musicali. Un quartetto di violoncelli per sfruttare l’enorme gamma timbrica e espressiva che questo strumento possiede. Caratteristiche fondanti del gruppo sono il costante confronto che non diventa rivalità, lo scambio proficuo per approfondire lo studio dell’interpretazione e della tecnica dello strumento, la voglia di rileggere il repertorio con un occhio diverso, vivace, curioso e aperto ai molteplici stimoli. I componenti del quartetto hanno fatto percorsi molto diversi per provenienza geografica, età, percorso artistico personale. Questa eterogeneità è linfa vitale per il gruppo: non ci sono maestri e allievi, non c’è un leader, non ci sono ruoli fissi, ma un continuo scambio di idee e suggerimenti. La realtà di oggi, con le sue sollecitazioni, ha un indubbio effetto sul nostro modo di fare musica, e l’intento è quello di evidenziarne tutti gli aspetti, anche i più contrastanti. E così il repertorio spazia da Bach a Piazzolla, da Purcell ai Queen, da Vivaldi a Sollima, attraversando quindi tutti i generi musicali: dalla classica al rock, dal pop alla musica sudamericana. L’ obiettivo del CelloPlay Quartet è quello di suggerire l’idea di una società dove persone di formazione e generazioni differenti possano incontrarsi, vivere e lavorare in armonia, convinte del fatto che ognuno possa arricchire l’altro grazie agli intenti e ideali che le accomunano: l’amore per la musica e la sua immensa bellezza.

I Violoncellisti

Filippo Burchietti

Simone Centauro

Francesca Gaddi

Cristiano Sacchi

 

Il Programma del concerto

 

Antonio Vivaldi , Concerto in sol minore per due violoncelli (al quadrato!)
Allegro-Largo-Allegro
arrangiamento di F. Burchietti

Pëtr Il’ič Čiaikovskij, Dall’Album per la Gioventù op.39:
Baba Jaga
Mattino d’inverno
In chiesa – Polka
Preghiera del mattino-Favola della tata
arrangiamento G. Ribke

Giovanni Sollima, Note Sconte per cello quartetto
B 291- B 811 (un Canone)
B 16 (Leopold Cadenza)
B 243 (Il deserto rosso)

Queen, Bohemian Rhapsody
arrangiamento A. Reichel

Metallica, Nothing Else Matters
arrangiamento Apocalyptica

Led Zeppelin, Stairway to Heaven
arrangiamento F. Burchietti

John B.Kelly, Spanish Piece

Carlos Gardel, Por una Cabeza
arrangiamento D. Johnstone

Astor Piazzolla, Fuga y Misterio
arrangiamento F. Burchietti

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial