Menu Chiudi

Videogallery

Introduzione

Programmare l’AMF 2019 è stato senz’altro una questione di passione e competenze, artistiche, amministrative, informatiche, digitali e grafiche ma soprattutto una questione di grande desiderio, ambizione e volontà di coniugare musica e luoghi della musica, in modo che ognuno possa godere di Levanto in musica e della musica a Levanto.
Levanto rappresenta bellezza e armonia, tra vallata e mare, una storia millenaria, architettura rurale, civile e religiosa rappresentativa di diverse epoche nonché qualità nella ricettività, nella eno-gastronomia, nella accoglienza, nelle produzioni locali: tutto ciò converge nell’AMF 2019, con tanta cooperazione di tanti soggetti, residenti, volontari, amministrazione, commercio, operatori, tecnici.
Un grande regalo per Levanto, l’AMF2019, ma anche- e soprattutto- l’occasione per dimostrarne capacità e potenzialità.
Quanto all’offerta musicale, il pubblico ne potrà apprezzare la varietà e la qualità: la coniugazione del multiforme violoncello, strumento di Massimo Amfiteatrof, in molte delle sue manifestazioni, le molte  contaminazioni, l’occasione fornita a giovani talenti, la cooperazione con i luoghi della formazione musicale, conservatori e liceo musicale liguri e con prestigiosi Festival, grandi nomi, concerti classici, e una rappresentazione teatrale che parla di genio musicale.
Musica, davvero, per tutti, troverete nel programma!
La grafica, concepita e realizzata da un giovane talento, è stata curata per essere chiara e attraente, così come la comunicazione, tramite il sito e i social media, frutto di passione e competenza digitale.
Una particolarità sarà la comunicazione tramite il media partner Radio Levanto Valdivara durante tutto il periodo del Festival… una sorpresa.
La declinazione di AMF2019 in Amfiteatr-off e Amfiteatr-out, consentirà di percorrere i temi musicali con parole e musica e di avere informazioni per vivere il Festival anche tra un concerto e l’altro, godendosi le offerte escursionistiche, gastronomiche, ricettive e commerciali di Levanto.
ENJOY!

Il Cartellone della 28ª Edizione dell'Amfiteatrof Music Festival

Videopresentazione

Scarica la brochure!

Il Programma completo della 28ª edizione, dal 4 luglio 2019

Clicca sull’immagine per accedere al programma completo e scaricarlo.

Il calendario completo

Ago
11
Dom
Amfiteatr-off: Roberto Iovino e Nicole Olivieri – Paganini Divo e Manager @ Auditorium Ospitalia del Mare
Ago 11@18:00
Amfiteatr-off: Roberto Iovino e Nicole Olivieri - Paganini Divo e Manager @ Auditorium Ospitalia del Mare
Osannato dalle folle e ammirato dai colleghi, Paganini è stato è stato un artista straordinariamente versatile. Non solo il più grande violinista di tutti i tempi, ma anche abile direttore d’orchestra e geniale compositore. In più è stato il primo grande divo della musica strumentale, il primo a capire l’importanza della autoproduzione. I due autori in questa conversazione indagano dunque sugli aspetti meno conosciuti dell’artista: la sua abilità come manager, la sua genovesità, il suo amore per il collezionismo, la sua fortuna in campo sentimentale.
Verranno proiettare slides relative in particolare ad alcuni documenti paganiniani come il Libro Mastro dei Conti o l’Agenda Rossa.
Ago
14
Mer
GnuQuartet: NiccoRock Paganini @ Piazza Cavour
Ago 14@21:30

NiccoRock Paganini- Il Bending del Diavolo è l’omaggio di GnuQuartet alla musica e alla figura umana ed artistica di Niccolò Paganini. Incubo degli studenti accademici, inarrivabile atleta delle quattro corde, meraviglia della natura, tenebroso personaggio pubblico ha segnato la storia dell’800 musicale come nessun altro.
La suggestione di avvicinare Niccolò al Rock, suggerita dalla mostra, si traduce in un lavoro musicale parallelo nel quale i temi paganiniani esplodono nel linguaggio ritmato e incalzante della musica popolare.
I Capricci, le sonate per chitarra e violino, i concerti perdono i connotati virtuosi e le garbate dialogiche ottocentesche e rivelano l’anima più energica e semplice. Temi scritti per essere ricordati e canticchiati dai dilettanti dell’epoca trovano, in una forma quasi di canzone, una nuova, elettrizzante vitalità.
Un lavoro originale e curioso, lontano dagli stereotipi e dalle semplificazioni, un azzardo forse, per i puristi accademici, un gioco pieno di rispetto e di affetto per la prima rockstar di tutti i tempi. Niccorock Paganini!

I Musicisti

Stefano Cabreracello
Raffaele Rebaudengo, viola
Francesca Rapetti, flauto
 Roberto Izzo, violino

Si sono incontrati nel 2006 al Teatro Nazionale di Milano per una serata speciale dedicata al compleanno di Fabrizio De André, dando via al progetto GnuQuartet e realizzando ad oggi 7 album, con brani originali e rielaborazioni. In questi anni hanno collaborato alla realizzazione – in fase di scrittura, arrangiamento e registrazione – di moltissimi lavori discografici, colonne sonore cinematografiche e sigle televisive. Molte le partecipazioni a programmi televisivi e radiofonici e a grandi Festival internazionali tra cui European Jazz Expo, Sildajazz Festival di Haugesund, Carinthian Summer Music Festival, Venezia Jazz, MITO Settembre Musica, Festival del Mediterraneo, I Suoni delle Dolomiti e il Festival di Sanremo nel 2011, dove si sono esibiti con i La Crus. Nell’estate 2013 sono stati ospiti dei Negramaro a San Siro e all’Olimpico.

Lunghissima la lista di artisti con cui hanno collaborato: Simone Cristicchi, Francesco De Gregori, Neri Marcorè, Gino Paoli, Niccolò Fabi, Arisa, Baustelle, Samuele Bersani, Motel Connection, Afterhours, Giorgio Conte, Dolcenera, Piercortese, Diodato, L’Aura, New Trolls, PFM, Gianni Morandi, Malika Ayane,  Vittorio De Scalzi, CAST, Oscar Prudente, Giua, Federico Sirianni, La Crus, Samuel & Boosta from Subsonica, Gabriele Mirabassi, Francesco Bearzatti, Norchestra, Mario Arcari, Claudio Gioé, Ferruccio Spinetti, Flavio Boltro, Giuliano Sangiorgi, Meg, Morgan, Antonella Ruggiero, Sarah Jane Morris, Jovanotti, Claudia Pastorino, Mario Venuti, Carlo Fava, Pacifico, Rachel Flowers e Sungha Jung.

Francesca Rapetti
Francesca Rapetti
Roberto Izzo
Roberto Izzo
Raffaele Rebaudengo
Raffaele Rebaudengo
Stefano Cabrera
Stefano Cabrera